SEGUI LA NUOVA IDEA DI BENESSERE

FacebookYoutubeTwitterLinkedin

Con i conti correnti delle banche online si può risparmiare fino al 99%

Risparmiare sul conto corrente aprendo un conto onlineAnalisi - Ormai da anni esistono studi che riguardano la spesa sostenuta dai correntisti italiani che decidono di aprire un conto presso una banca online anziché una banca tradizionale. I risultati sono alquanto sbalorditivi e dimostrano che un conto corrente aperto con una banca tradizionale può arrivare a costare mediamente più di 150 euro all’anno se ci si reca sempre in filiale. Operando online questa spesa diminuisce, ma attivando un conto di una banca online vera e propria, si risparmia oltre il 99%.

Risultati -
Gli studiosi prendono in considerazione tra le 5 e le 10 principali banche italiane e per i correntisti tutte le fasce di età, le tipologie di lavoro svolte dagli stessi, e la loro patrimonialità. Ne emerge che chi risparmia di più sono i giovani che utilizzano prettamente l’internet banking a scapito di fasce di eta’ superiore che si rifiutano di utilizzare i canali alternativi a favore ancora della preistorica fila alla cassa. Le Banche, chiamiamole, non tradizionali rispettano la promessa di costo 0, purtroppo, almeno per adesso, nulla si puo’ fare per i 34,20 euro annui di imposta di bollo che però, dall’anno scorso è obbligatoria solo per i conti correnti con giacenze medie superiori ai 5mila euro.

Il nuovo trend -
La convenienza di passare a una banca online, o comunque di cominciare a operare online con un conto tradizionale, è chiarissima. Sempre più italiani stanno valutando la possibilità di cambiare conto. Indice di una inarrestabile evoluzione è il fatto che le principali banche tradizionali italiane, non esenti tra l’altro da gravi problemi di diversa natura negli ultimi anni, stiano continuamente chiudendo agenzie su strada riducendo quindi il personale. Non è detto che tutto ciò non vada a scapito poi del servizio offerto in termini di comodità logistica, e professionale consulenza.

AttenzioneAlcuni punti importanti per risparmiare sul conto corrente:

  • Valutare sempre le voci di costo delle operazioni (bonifici, pagamenti rid, pagamento tributi, prelievi bancomat, affidamenti, ecc…) tipiche dell’utilizzo che ne si farà del conto, prima dell’apertura, sul relativo documento di sintesi.
  • Alcuni conti on-line prevedono costi, anche se ridotti, per operazioni eseguite in internet, si possono eliminare anche questi.
  • Pretendere in fase di sottoscrizione tutta la documentazioni che per legge deve essere consegnata al nuovo correntista e pretendere spiegazioni sulle eventuali parti poco chiare.

Accedi al sito

Ricevi le news

Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul nostro sito web. Continuando a navigare su questo sito web o cliccando su ACCETTO, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Policy